La Storia del Certosino

Le origini

Indubbiamente la razza del certosino ha origini molto antiche.
Comparso inizialmente nel Medio Oriente, in particolare in Turchia e in Iran, è stato importato in Europa via mare, diffondendosi soprattutto in Francia, dove fu chiamato 'Blu di  Francia', fino al XVI secolo.

Per quanto riguarda l'epoca moderna, l'allevamento vero e proprio di questa razza, incominciò  grazie alle sorelle francesi Leger negli anni '30, quando scoprirono numerosi gatti sull'isola di Belle Ile, in Francia.
Oggi, la razza è molto conosciuta, specie in Francia e in Belgio.

Le origini del nome

Ci sono diverse teorie sulla derivazione del nome 'certosino', quasi certamente però sappiamo che la zona di provenienza sia Chartreuse, in Francia.

La prima è che i monaci Certosini abbiano sempre allevato questi gatti dal pelo grigio-blu, anche se non ci sono prove certe. La seconda affermerebbe che il nome gli fu dato poiché questi gatti erano numerosi nella zona della Certosa. La terza sosterrebbe che il termine certosino gli fu dato da un tipo di lana del ?700, detta lana di Certosino (Pile de Charteux). Infatti, sembra che il suo pelo lucido e vellutato fosse usato per le pellicce, data la morbidezza e la lanosità.